Lo switch del fornitore energia consiste nel cambiare la società che commercializza l’energia al cliente finale. Tale cambio viene effettuato firmando un nuovo contratto con il nuovo fornitore, che avrà l’onere di comunicare la chiusura al vecchio fornitore ed avviare la nuova fornitura (mediamente entro 60 giorni).

In breve, ci sono alcune cose fondamentali da sapere, se non hai mai effettuato un cambio di fornitore energia.

Il cambio fornitore è sempre gratuito;
Non ci sono penali legate al vecchio fornitore (a differenza di quanto accade - seppure in maniera ultimamente ridotta - per altri mercati come la telefonia);
Non hai alcun vincolo contrattuale, quindi puoi lasciarle il tuo fornitore in qualsiasi momento se non sei soddisfatto del prezzo pagato e/o del servizio;
Non vi sarà alcuna interruzione dell'energia elettrica o del gas;
Non vi è necessità di sostituire il contatore;
L'energia elettrica ed il gas resteranno gli stessi. A cambiare è solo la società di vendita finale.
È stato utile questo articolo?
Annulla
Grazie!