Alla naturale scadenza annuale, le assicurazioni RC auto e moto possono essere liberamente rinnovate con un’altra compagnia senza nessun obbligo di preavviso o disdetta verso quella precedente. Questo perché, a partire dal 2013, è stato abolito il tacito rinnovo per tutte le polizze di questo tipo.

Esiste però un’importante eccezione e riguarda la presenza di eventuali coperture aggiuntive, come infortuni del conducente, kasko o tutela legale, che alcune compagnie stipulano con un contratto separato rispetto alla RC auto e moto, anche se relative allo stesso veicolo. A differenza di quanto avviene con la polizza RC auto e moto, per le coperture aggiuntive il tacito rinnovo è tuttora valido, per cui il cliente che decide di cambiare assicurazione è tenuto a verificarne scrupolosamente l’esistenza e, nel caso di conferma, inviare disdetta scritta alla vecchia compagnia entro 60 giorni dalla scadenza del contratto. In ogni caso la legge non vieta di avere la RC auto e moto con una compagnia e le coperture aggiuntive con un’altra.
È stato utile questo articolo?
Annulla
Grazie!