La voltura gas presenta sempre un costo standard determinato dal fornitore e dal distributore locale.

Il costo varia da 60€ a 80€ ed è composto da:
Costi amministrativi del distributore (circa 30€)
Costi amministrativi del fornitore (da 30€ a 50€)

Questi costi saranno addebitati nella prima bolletta che riceverà il nuovo intestatario dall’attuale fornitore.

La bolletta successiva, invece, sarà inviata dal nuovo fornitore sulla base dell’offerta scelta, senza alcun costo aggiuntivo. Infatti cambiare fornitore non comporta alcun costo e, come previsto dalla disposizione 302-16 dell'Autorità (ARERA, articolo 6, comma 6.5), non è presente nessuna penale o costo nascosto da corrispondere al vecchio fornitore. Inoltre, ricorda che il cambio di fornitore non comporta alcuna interruzione del servizio o intervento tecnico sul contatore.
È stato utile questo articolo?
Annulla
Grazie!