Premesso che non tutti i fornitori di energia permettono di farlo, è teoricamente possibile, ma te lo sconsigliamo.

La motivazione principale è relativa al fatto che una voltura si completa in circa 7 giorni mentre il cambio fornitore è una procedura più lunga, che impiega mediamente circa 45-60 giorni. 

Qualora tu li richiedessi insieme, la voltura sarebbe effettuata insieme al cambio, quindi dopo 45 giorni. Questo significa che nei precedenti giorni il contratto di energia continuerà ad essere fornito dal “vecchio fornitore” e intestato al “vecchio” intestatario per circa 45 giorni. 

Se hai necessità di effettuare una voltura è probabilmente perché l’intestatario del contratto è cambiato e non ha più intenzione di essere intestatario della fornitura. Quindi ti consigliamo di procedere alla voltura e successivamente valutare un cambio di fornitore, cosa che ti consigliamo di effettuare con Switcho per avere un’idea effettiva del possibile risparmio e delle migliori opportunità sul mercato.
È stato utile questo articolo?
Annulla
Grazie!